Via del Campaccio, 63 - 59100 Prato (PO)
Call Us +39 339 3625513
Close
+39 339 3625513 info@claraweddingplanner.com
matrimonio stile

Matrimonio in stile Shabby Chic

Shabby Chic è il tuo stile se le magiche atmosfere dello stile Provenzale e Vittoriano ti fanno battere il cuore.
Se delicatezza, naturalezza e raffinata semplicità, sono gli aggettivi che più di altri ti descrivono e contraddistinguono.
Se il recupero creativo ed ecologico di mobili di legno sono un tuo hobby e se ti piace la domenica gironzolare nei mercatini alla ricerca di qualche pezzo squisitamente vintage.
I colori pastello, i motivi floreali, i pizzi e i merletti, il tutto racchiuso in un’atmosfera romantica, fresca, intima, quasi retrò ma al tempo stesso elegante e ricercata, farà risaltare chi sei e lascerà incantati i tuoi ospiti.

Lo stile Shabby Chic, che tradotto significa “trasandato elegante”, nasce negli anni ‘80, come forma di Interior Design grazie alla creatività della famosa designer americana Rachel Ashwell. Negli anni è diventato un vero e proprio stile di vita che si contraddistingue per il recupero creativo di mobili e arredi antichi, in modo che possano avere una nuova ricollocazione in chiave moderna e chic.

Ecco gli ingredienti di un bel matrimonio in stile Shabby Chic:

Location: L’atmosfera di un matrimonio Shabby Chic richiama lo stile e i colori tipici della Provenza e della campagna inglese. Quindi la location ideale è certamente un grande giardino, l’aperta campagna, un casale, una cascina o una dimora dallo stile rustico, un luogo insomma dove sia possibile allestire un matrimonio all’aperto.

Periodo: L’estate è certamente la stagione ideale per celebrare un matrimonio in stile Shabby, per il tempo, per la bellezza della natura, per la varietà dei fiori.

Sposa: L’abito per la sposa Shabby è bianco o avorio, semplice e romantico, fatto di seta e pizzo con corpetto senza spalline. Vietati strass e luccichini, sì invece a dettagli come un accessorio per capelli o un’applicazione dell’abito che richiami il tema floreale o la natura.

Capelli della sposa: Per l’acconciatura niente di elaborato o troppo perfetto perché deve ricordate l’effetto finto trasandato, deve comunque essere elegante, quindi si può optare per un semi raccolto o una morbida treccia arricchita con nastri che richiamino le nuance usate per matrimonio.

Make up: Leggero, fresco e luminoso, puntato sulle delicate tonalità di rosa.

Calzature della sposa: Per la sposa Shappy una classica decolleté andrà benissimo e per quanto riguarda il colore è possibile fare un pendant con il vestito oppure con il bouquet.

Accessori: Un accessorio in perfetto Shabby Chic style potrebbe essere qualcosa di recuperato dal baule della nonna come il suo velo in pizzo oppure delle spille o dei guanti. L’importante è che sia originale e valorizzi la sposa.

Bouquet: Creato con fiori dalle tonalità pastello come l’abito, il bouquet è decorato con un nastro bianco o un merletto. I fiori più gettonati sono la rosa nelle sue sfumature tenui, le peonie, e tutti quei fiori dalle nuances chiare. Ma anche un bel mazzo di lavanda tenuto da un bel nastro bianco o avorio può egregiamente accompagnare la sposa all’altare.
Un’altra alternativa può essere il bouquet gioiello, preparato con perle e fiori fatti di nastri e merletti.

Sposo: L’abito per lui è un classico tre pezzi di colore chiaro come il beige o il grigio con dettagli vintage.

Fiori: Per riempire la scena, per impreziosire le decorazioni e per allestire i tavoli, i fiori protagonisti ad un ricevimento in stile Shabby sono quelli dai colori pastello come ortensie, rose, camelie e lavanda.

Decorazioni: Per ricreare l’ambientazione tipica inglese dell’ora del tè, tavoli, sedie, e qualsiasi altro oggetto d’arredo dovrà presentarsi in veste anticata. I materiali principali sono il legno, che deve sembrare appena tirato fuori dalla soffitta della nonna. Via libera a tessuti come cotone, lino e oggetti vintage come bauli, cassapanche, vecchi giradischi, candele, candelabri, porcellane, specchi retrò, brocche portafiori, alzatine di vetro, teiere, vecchie biciclette, vecchi cammei, gabbiette per gli uccelli e lanterne traboccanti di fiori.
Per rispettare le regole dello stile Shabby, le decorazioni dovranno essere realizzate nei colori pastello, primo fra tutti il bianco, ma andranno bene anche tutte le sfumature del rosa (cipria, pesca, antico), del viola, del verde e del marrone.

Menù: Per il menù si potrà attingere al ricco repertorio dei piatti della tradizione, fatti con ingredienti del territorio, freschi, di qualità e a km zero.
Le pietanze dovranno essere servite su piatti di ceramica bianche o avorio, come quelli che si trovavano nelle credenze delle nonne e servite su tavole ricoperte di lino o cotone, decorate con petali di fiori, oggetti vintage o riciclati, e candele messe a galleggiare nell’acqua.

Torta: La torta nuziale richiama i colori del matrimonio e si veste dunque di perle, pizzo ed elementi retrò e al posto dei soliti topper si possono utilizzate fiori grandi come ortensie, rose e peonie.

Bomboniere: Per essere Shabby Chic, le bomboniere dovranno ricordare i prodotti che confezionavano le nonne quindi essere un po’ retrò. Per esempio centrini all’uncinetto, merletti, piccole bottiglie con liquori artigianali, vasetti di confetture e miele con etichette personalizzate. Oppure raffinate bustine del tè confezionate con sacchetti di lino decorati a mano, sacchetti profuma biancheria, cornici in legno, piantine aromatiche impreziosite con pizzi e merletti. E al posto dei soliti confetti si può optare per dei coloratissimi e raffinati macarons.

Partecipazioni: Gli inviti, rigorosamente spediti via posta, svelano lo stile del ricevimento di nozze, perciò saranno scritti a mano su carta antica color avorio oppure su stampe floreali oppure ancora su carta grezza.

Insomma il matrimonio Shabby Chic style è un matrimonio fresco e romantico con quel tocco squisitamente retrò che riporta sposi ed invitati indietro nel tempo facendo vivere loro le atmosfere delle grandi case di campagne inglesi e i colori tipici della Provenza  francese inebriati dal profumo di lavanda.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *